LA SUA STRUTTURA DEL QUOTIDIANO  

   

La parola giornale deriva da GIORNO (latino DIURNUS) a la parola quotidiano deriva dal latino COTIDIE ( avverbio che significa QUOTIDIANAMENTE). Entrambe le parole indicano una pubblicazione che avviene ogni giorno. Sono imparentate dalla comune origine DIES = GIORNO in latino.

Quali sono gli antenati del giornale di oggi?

-         I romani esponevano in pubblico gli ANNALES MAXIMI, tavole su cui erano annotati i fatti più importanti che avvenivano di giorno in giorno. Il Senato poi pubblicava gli ACTA DIURNA (gli atti del giorno, CRONACA). Esistevano poi nel mondo romano delle figure che potevano considerarsi dei giornali ambulanti: sono i SUBROSTRANI (coloro che stanno sotto il rostro romano).

-         Nel 1400 i MENANTI svolgevano la stessa funzione: frequentavano la corte e riferivano le notizie principali.

-         A Venezia per la prima volta viene diffuso un primo giornale a pagamento che veniva acquistato con la moneta del tempo, la GAZZETTA. Da qui il nome gazzetta attribuito ai vari giornali.

-         Nel 1500 con l’invenzione della stampa queste pubblicazioni si facevano più frequentemente e assumevano una cadenza periodica.

-         Nel 1700 appare il primo quotidiano in assoluto. In Europa il primo quotidiano viene stampato in Inghilterra nel 1702.

 

LA STRUTTURA DEL QUOTIDIANO:

Le sezioni principali di un quotidiano sono: la prima pagina, politica, cronaca, economia, sport, spettacolo, esteri, dossier di approfondimento, pubblicità, annunci economici, rubriche, giochi.

LA PRIMA PAGINA:

Gli articoli vengono normalmente divisi in articoli di TAGLIO BASSO, MEDIO ed ALTO per indicare la loro posizione.

Nel taglio alto solitamente troviamo:

-         A sinistra (in genere in una colonna) l’articolo di fondo (o di approfondimento).

-         In alto a sinistra l’articolo di APERTURA.

-         A destra l’articolo di SPALLA.

-         Le CIVETTE o STRILLO:

si tratta di titoli di articoli contenuti all’interno del giornale contenenti l’indicazione della pagina interna ed eventualmente corredati da una fotografia.

 

 

 

 

La pagina può contenere inoltre:

 

-         Una o più foto riferite agli articoli più importanti.

-         Spazi pubblicitari.

-         Un tempo, in genere in fondo alla pagina, potevamo trovare il CORSIVO (un articolo di satira).

POLITICA:  (interna ed esterna)

Nella sezione della politica troviamo tutte le informazioni riguardanti la politica del nostro paese ed estera. Troviamo tutte le decisioni prese ad esempio in Senato, alla Camera,…

CRONACA:   (interna, esterna e locale):

La cronaca a sua volta si suddivide in:

-         Cronaca nera (atti delinquenziali).

-         Cronaca rosa ( matrimoni, nascite, gossip,..)

-         Cronaca bianca (tutto quello che non è cronaca nera)

In questa sezione troviamo le notizie di attualità riguardanti il nostro paese ed i paesi esteri.

ECONOMIA (FINANZA):

In questa sezione troviamo tutte le notizie riguardanti la situazione economica del paese e dell’economia in generale.

SPORT:

In questa sezione troviamo le notizie riguardanti eventi sportivi nazionali ed internazionali.

SPETTACOLO:

In questa sezione troviamo notizie riguardanti eventi riguardanti il cinema, il teatro, la musica,..

ESTERI:

In questa sezione troviamo notizie riguardanti esclusivamente i paesi esteri sotto ogni punto di vista.

DOSSIER DI APPROFONDIMENTO:

Molte volte troviamo in un giornale una o più pagine dedicate all’approfondimento di uno o più argomenti trattati in precedenza.

-         Sono presenti spazi o pagine dedicate alla pubblicità.

 

 

ANNUNCI ECONOMICI:

 

Sezione dedicata ad annunci sulla vendita di immobili o alla ricerca di un lavoro.

 

RUBRICHE:

 

Sezione che ricorre nel giornale con lettere dei lettori e la risposta del direttore.

 

-         Molte volte è presente anche una sezione dedicata ai giochi e alle curiosità.

 

Curiosità …

 

IL PERCORSO DELL’OCCHIO

  

 

 

 

+++

 

 

 

++-

 

 

 

---

 

 

 

-++

 

 

 

 

---

 

 

 

 

+--

                                      

Un occhio che osserva una pagina tende normalmente a tracciare un percorso circolare che pone un diverso grado di attenzione nelle varie sezioni della pagina. Chi impagina gli articoli terrà presente perciò questo comportamento istintivo del lettore a disporrà gli articoli facendo già delle scelte.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Riccardo Verani, Cristiano Kolaj, Alessandro Berti, Gregorio Albanesi, Francesco Catalucci